Il progetto delle “Ricomposizioni a Sceru e a Giumello”, che Martino Pedrozzi cura in Valle Malvaglia, rivela una grande sensibilità non solo nei confronti della preesistenza, alla quale si accosta con la medesima riverenza che si assume di fronte ad un “tumulo di pietre”, ma e forse soprattutto, nei confronti del paesaggio. Penso che, oggi più che mai, confrontati con un mondo guidato dai dettami della globalizzazione (l’indifferenza alle peculiarità del locale), vadano recuperate e divulgate quelle testimonianze che, diversamente dai luoghi comuni, ci svelino un modo di trasformare i nostri luoghi che parta da essi stessi e, rimanendone in ascolto, aggiunga un paragrafo alla loro storia scrivendolo con il linguaggio del proprio tempo.

La piazza di Rovio, tema progettuale scelto per questa edizione del WPU, ha una evidente relazione di reciproco rimando con il paesaggio circostante. Ed è proprio per questo che ho chiesto a Martino Pedrozzi di centrare la sua lecture sul rapporto tra lo spazio pubblico o semipubblico ed il paesaggio, illustrandoci quei suoi lavori che hanno affrontato il tema.

LUNEDI – 11 SETTEMBRE – ore 18:30 – Piazza Fontana
sertata di presentazione del gruppo di lavoro alla popolazione
MARTEDÌ – 12 SETTEMBRE ore 18:30 – Piazza Fontana
conferenza pubblica tenuta dagli architetti Martino Pedrozzi e Matteo di Venosa
MERCOLEDÌ – 13 SETTEMBRE ore 18:30 – Piazza Fontana
conferenz a pubblica tenuta dall’ ing. Maria Cristina Petralla e dall’arch. Stefano Moor
GIOVEDÌ – 14 SETTEMBRE ore 18:30 – Piazza Fontana
laboratorio con i bambini delle Scuole Elementari
VENERDÌ – 15 SETTEMBRE
allestimento dell’installazione in Piazza Fontana
SABATO 16 SETTEMBRE ore 10:00 – Piazza Fontana
esposizione finale dei progetti

 

M