TOTÒ GENIO 23 settembre – 10 dicembre 2017

A Villa Ciani un’importante mostra dedicata al grande artista napoletano, che visse a Lugano a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta.

“A Lugano mi riposo, mi stendo i nervi perché l’aria è dolce e mite e poi c’è quel lago così calmo e così serio.” Così Totò parlava di Lugano in una straordinaria intervista che rilasciò nel 1965 all’allora RTSI. E in occasione del cinquantenario della sua scomparsa, la Città di Lugano ha accolto l’idea dell’Hotel Splendide Royal e l’entusiasta disponibilità del Comune di Napoli, dell’Associazione Antonio de Curtis in arte Totò, nonché degli organizzatori, di portare la mostra “Totò Genio”, ospitata a Napoli in primavera con grande successo, nella splendida cornice di Villa Ciani. Il percorso espositivo si sviluppa in un viaggio nel tempo tramite l’esposizione di materiali documentali e filmici nonché di oggetti originali, consentendo al visitatore di emozionarsi, scavando nell’arte universale di Totò, il genio. Una sezione speciale “Totò genio a Lugano”, voluta da Alessandro Nicosia che ha curato la mostra insieme al giornalista Vincenzo Mollica, grande conoscitore dell’opera dell’attore, ci racconta, grazie a un’attenta ricerca, episodi legati ai soggiorni dell’artista nel Canton Ticino, attraverso le tante testimonianze che attestano i bei momenti trascorsi dal Principe de Curtis a Lugano.

La mostra prevede inoltre un percorso espositivo supplementare, allestito all’interno dell’Hotel Splendide Royal, aperto al pubblico tutti i giorni.

In occasione di “Totò Genio”, saranno messi di nuovo a disposizione gli speciali occhiali 3D per la visita di Villa Ciani in realtà aumentata. I visitatori potranno conoscere la storia dell’edificio e dei suoi proprietari, immergendosi nell’atmosfera della Lugano ottocentesca in modo innovativo. La visita, della durata di 30 minuti, si svolge al pianterreno della villa ed è disponibile in italiano, francese, tedesco e inglese.

Informazioni: archiviostorico@lugano.ch; tel. 058 866 68 50