UN NUOVO MENSILE TV IN LINGUA DEI SEGNI a cura di Consuelo Marcoli

Presentato e condotto in lingua dei segni da persone sorde, il nuovo programma Segni propone ogni mese un reportage in cui vengono affrontati temi legati al mondo della sordità e delle persone deboli di udito. Un programma rivolto a tutti, udenti e sordi, realizzato in uno spirito di apertura, di solidarietà, di desiderio di conoscenza reciproca e di scambio nel rispetto delle differenze. Puntata per puntata, Segni si accosterà al mondo della sordità e degli audiolesi attraverso il racconto di chi giorno per giorno vive, si confronta e affronta questa realtà in Svizzera e altrove. Racconti che toccheranno ambiti diversi e che mirano a portare alla luce non solo le difficoltà e i problemi che affliggono quotidianamente le persone affette da sordità, ma pure a mostrare le loro conquiste e i loro successi, frutto di battaglie decennali per ottenere una vera e reale inclusione sociale.

Segni riprenderà e adatterà, con traduzioni in lingua dei segni in italiano (LIS), doppiaggio e sottotitolazione, la storica trasmissione della Televisione delle Svizzera romanda Signes, che da quest’anno diventa nazionale e sarà diffusa nelle tre regioni linguistiche. Delle 9 puntate previste nel 2018 una verrà realizzata nella Svizzera italiana. Il nuovo programma fa parte dell’ampiamento dell’offerta di emissioni sottotitolate e in lingua dei segni che la SSR si è impegnata a garantire.