a cura di Valerio Grutt -Giovedì 21 marzo 2019 ore 19.00 –L’Altro Spazio, Via Nazario Sauro, 24f – Bologna

In occasione della Giornata Mondiale della Poesia, torna l’appuntamento con il Reading al buio. Un’esperienza sensoriale nata da un’idea del poeta ed ex direttore del Centro di Poesia Contemporanea dell’Università di Bologna Valerio Grutt in collaborazione con l’Altro Spazio, associazione che si occupa di creare spazi a misura di persone con disabilità. Negli anni il Reading al buio ha avuto diverse forme, è stato realizzato in numerosi luoghi con tanti ospiti: poeti, attori, musicisti. Sono stati letti testi di grandi autori del passato e del presente ed opere originali e inedite.

Nato per dare ai normovedenti la possibilità di immedesimarsi in una dimensione di non vedenza, è un’immersione nella completa oscurità, tra poesie e suoni. Un invito ad accendere i sensi e andare in profondità, cercando la luce nelle parole e allenando l’immaginazione. Nel buio si è soli con se stessi, si sperimenta uno stato di disabilità visiva, si fanno i conti con le proprie paure. E le parole, i suoni e gli odori, hanno un’altra forza.

Il Reading al buio del 21 marzo sarà un omaggio alla grande poesia italiana del ‘900, e sarà  dedicato un momento al cantautore bolognese Claudio Lolli, scomparso lo scorso anno.

Per informazioni: Francesca D’Agnano – +39 331 703 8525 –                               info@valeriogrutt.it