Osa! è un’associazione di artisti che programma da 10 anni in varie sale e Comuni  del Locarnese, in particolare il Festival La donna Crea diretta da Santuzza Oberholzer, la rassegna di musica vocale Voci audaci diretta da Oskar Boldre e spettacoli per ragazzi

Sabato 30 settembre Losone, Palestra Ex Caserma – 17.00   – Canti dallo spirituale allo spiritoso – Coro Goccia di voci  – direzione Oskar Boldre

Dopo l’incredibile affluenza di pubblico dell’anno scorso, desideriamo esprimere accoglienza e calore a chi fugge dalla guerra e dalla disperazione con nuovi brani del coro  Goccia di voci. Il concerto  che si tiene nella palestra adiacente alla Ex Caserma che da alcuni anni funge da Centro di accoglienza e che presto sarà trasferito Un abbraccio di suoni che varchi confini, etnie, linguaggio e ci riunisca nella musica offerto ai risiedenti del Centro per richiedenti l’asilo di Losone e aperto a tutto il pubblico che voglia condividere con loro un momento di gioia e speranza. Il coro di 50 elementi propone brani composti o arrangiati da Boldre sia meditativi e sacri per l’intensità che comunicano, sia giocosi come un inno alla vita che attingono ad un vasto repertorio multietnico. I concerti si concludono con coinvolgenti improvvisazioni in cui le musiche tradizionali sgorgano spontanee, e la danza coinvolge i partecipanti.

Sabato 7 ottobre Magadino Chiesa Parrocchiale 20.30 – Santur persiano e armonie impressioniste – Alireza Mortazavia santur iraniano, Juan Pino dulcimer e marimba

Il compositore e strumentista iraniano, ha dedicato i suoi studi allo sviluppo del santur. Racconta se stesso liricamente con  libertà creativa utilizzando tutti mezzi, con giochi ritmici e contrappunti da cui entra ed esce rapidamente. Con commovente semplicità propone il mistero in una complessa sinfonia. L’abilità di esecuzione con tecniche innovative e l’uso di effetti speciali acustici esprime nuove sonorità. L’universo sonoro e poetico di Juan Pino si richiama alle radici del mondo e alla magia dei sogni. Nei suoi viaggi ha raccolto una vasta collezione di suoni e strumenti a percussione melodici che lo hanno portato ad un ciclo di esplorazioni: Tropico del Cancer. Nato in Ecuador, cresciuto in Ticino, vive da 15 anni a Copenhagen, dove è percussionista e cantautore con Quemando Palabras. Due solisti si incontrano per condividere le affinità dei loro strumenti.