Agorateca Presenta, la rassegna che propone incontri con scrittori, poeti, musicisti, giornalisti, grafici, illustratori, in un tempo e in uno spazio piccoli, familiari e caldi, è lieta di invitarvi all’ultimo appuntamento della stagione autunnale in programma lunedì 10 dicembre. Allo Studio Foce verrà presentato il libro Olfactorium: in programma un reading di poesia dell’autrice americana Moira Egan insieme a Damiano Abeni (traduttore), a cura di Massimo Gezzi.

L’Olfactorium di Moira Egan costituisce un’insolita esplorazione della ekphrasis, cioè della poesia che elegge a musa un’opera d’arte reale o immaginata. In questo caso la musa non è un dipinto o una scultura; piuttosto, è incarnata dall’arte evocativa del profumo.

Il più effimero tra tutti i sensi, l’odorato – paradossalmente – è il più intimamente legato al ricordo. Attraversa come un lampo, o scavalca, il pensiero consapevole per colpire al centro il bersaglio della memoria, facendo sgorgare profonde nostalgie e vividi flashback. Dall’Old Spice di tutti i giorni all’esotico Casbah, queste poesie prendono spunto da essenze che si trovano (o trovavano) in commercio per portare il lettore lungo viaggi intensi e pieni di emozioni, tutti speziati dal sontuoso linguaggio dell’arte e della tradizione profumiera.

Moira Egan leggerà da Olfactorium (Italic Pequod 2018) insieme a Damiano Abeni, traduttore.

Moira Egan, poetessa americana vincitrice del New Criterion Poetry Prize e inlcusa, nel 2008, nel volume The Best American Poetry.