Non esiste modo migliore che con la musica per far sorridere un bambino.

Non esiste modo migliore che con la musica per meravigliare un bambino.

Non esiste modo migliore che con la musica per aiutare un bambino.

Specialmente se questi bambini hanno sofferto e stanno passando un periodo duro e difficile della loro vita.

Questo progetto musicale di Prima Materia tra l’Italia e particolarmente la Toscana e il Libano è la testimonianza che con la musica si puo’, almeno per alcuni istanti, far dimenticare a questi bambini il loro periodo buio. La musica è il miglior modo per buttare giù barriere e muri, che nella vita di certe persone,  specialmente per i più piccoli, sembrano insuperabili e difficili.

Con uno strumento in mano, in quegli istanti, si diventa un’altra persona. Sembra di volare. Ed è il miglior modo per lasciare il mondo dietro se stessi.  Quando suono io mi sento così e sono contento che grazie a questo progetto anche bambini meno privilegiati di noi possano vivere questa esperienza.

Un grigionese commenta il progetto dei fiorentini in Libano

 di Gian Paolo – @gi_pi_ri