Entra nel vivo la stagione di prosa del Teatro di Locarno. Sabato 24 (h.20.30) e domenica 25 novembre (h. 17.30), sul palco salirà Simone Cristicchi con lo spettacolo Manuale di volo per uomo, scritto dallo stesso cantautore insieme a Gabriele Ortenzi, con la collaborazione di Nicola Brunialti. La regia è di Antonio Calenda.

Simone Cristicchi continua a stupire il pubblico teatrale con una nuova invenzione drammaturgica, stavolta ambientata nel mondo attuale. In questo nuovo lavoro, il cantattore romano interpreta Raffaello un quarantenne rimasto bambino, con un problema preoccupante: qualunque cosa guardino i suoi occhi – dal fiore cresciuto sull’asfalto, ai grandi palazzi di periferia – tutto è stupefacente, affascinante, meraviglioso. Nel racconto poetico e surreale del suo microcosmo, il protagonista descrive vicende minime e universali del suo affollato quartiere, la grande città che fa paura. Per molti è un “ritardato” da compatire, per alcuni un genio. Sicuramente è un tipo strano, che ama dipingere un mondo tutto suo, contare le lettere che formano le parole delle frasi, camminare lentissimo seguendo una sua indecifrabile traiettoria. In realtà, Raffaello è un Super-Sensibile, e in quanto eroe possiede dei poteri speciali: la sua mente fotografica è dotata di una lente di ingrandimento che mette a fuoco i particolari, i dettagli che sfuggono agli altri esseri umani; cose minuscole e apparentemente insignificanti che nascondono però un’infinita bellezza, forse perché niente è più grande delle piccole cose e perché forse volare significa non sentirsi soli, avere il coraggio di buttarsi nella vita, mantenendo intatto il bambino dentro di noi. E, soprattutto, non lasciarsi sfuggire la bellezza che ci circonda. Simone Cristicchi, che con il brano Ti regalerò una rosa vinse il festival di Sanremo, negli ultimi anni ha commosso con intelligenza e misura la platea locarnese prima con Magazzino 18, successivamente interpretando Il secondo figlio di Dio. È quindi atteso il suo nuovo arrivo. Lo spettacolo è fresco di debutto, è stato presentato a L’Aquila 15 novembre.

 

Prevendita e info: Organizzazione Turistica Lago Maggiore e Valli, tel. 091 759 76 60 oppure sul sito www.teatrodilocarno.ch.