L’uomo dal fiore in bocca – Recital da Luigi Pirandello – Con Emanuele Santoro e Roberto Albin – Produzione e.s.teatro, Lugano.

1,2 febbraio ’20   /sa20:45 – do17:00 – Teatro il Cortile, Viganello.

Dopo il grande successo di pubblico e critica ottenuto con La giara, ecco il secondo spettacolo della trilogia che Emanuele Santor dedica a Luigi Pirandello. È uno dei suoi testi più celebri, in cui affronta il dilemma di come si pone l’uomo davanti alla morte, mettendo in evidenza come cambia radicalmente il modo di vedere il mondo, la propria esistenza e quella degli altri. Anche gli accadimenti più ovvi e scontati acquistano una luce nuova e un’importanza vitale. È un colloquio fra due uomini: un uomo che si sa condannato a morire fra breve, e per questo medita sulla vita con urgenza appassionata, e l’altro, uno come tanti, che vive un’esistenza convenzionale, senza porsi il problema della morte. Come per La giara, si tratta di un recital, in cui Emanuele Santoro e Roberto Albin restituiranno, attraverso una lettura interpretata, quindi con il solo strumento voce, tutta la forza dell’opera del grande autore siciliano. Il ciclo a lui dedicato si concluderà in marzo con la nuova produzione teatrale della e.s.teatro, “Uno, nessuno e centomila”, tra i suoi maggiori capolavori, in cui sarà lo stesso Santoro ad interpretare Vitangelo Moscarda, protagonista del romazo, qui adattato, sempre da Santoro, ad opera teatrale. Due appuntamenti da non perdere!

Durata ca. 60 min

Prenotazioni:

sms/WA 0793372052 o mail a info@ilcortile.ch