Venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 maggio, la compagnia Fluctus Teatro porta in scena “L’incatenato” di Tito Bosia e Kevin Blaser, per la regia di Kevin Blaser. Al teatro Foce di Lugano.

Ispirandosi al Prometeo incatenato di Eschilo, lo spettacolo intreccia mito e attualità, e  parla della confusione che si prova quando ci si scontra con problematiche globali con cruda ironia.

“Il desiderio di vincere la diseguaglianza sociale e l’esserne il promotore indiretto” Da questo conflitto nasce “l’incatenato”, uno spettacolo che, ispirandosi al Prometeo incatenato di Eschilo, intreccia mito e attualità. Prometeo è un medico volontario che presta servizio umanitario in una terra straziata dalla miseria. Zeus, un ribelle spavaldo ed ebbro delle proprie idee. Una cella fa da cornice al loro scomodo dialogo. I rapporti tra i personaggi si stabiliscono subito. È chiaro chi tenga il coltello dalla parte del manico. È chiaro chi sia il lupo e chi l’agnello. È chiaro, chi sia il savio e chi il folle. Chiaro… o forse no! Uno spettacolo che con cr