Le chat (l’implacabile uomo di Saint Germain) è un film diretto da Pierre Granier-Deferre e vede protagonisti due attori eccelsi, ormai alla fine della loro carriera, come Jean Gabin e Simone Signoret. Le interpretazioni che in questo film gli sono valse due Orsi d’argento a Berlino nel 1971.

Mi chiamo Clémence, una volta, da giovane, ero una brava trapezista in un circo. Purtroppo una rovinosa caduta mi ha costretta ad abbandonare la carriera troppo presto. Poi ho conosciuto Julien. Ci siamo amati molto per diversi anni. Abbiamo comprato casa insieme. Da anni viviamo qui. Questo una volta era un bel quartiere. Ora lo stanno demolendo per costruirci qualcosa di nuovo. E prima o poi dovremo andarcene anche noi.

Ma tanto che cosa mi importa ormai. Lui non vuole più vivere con me. Anzi non mi parla neanche più. Dice che non mi ama più. È molto duro, ma io non gli ho fatto nulla e nonostante tutto provo ancora dell’affetto per Julien.

E poi un giorno cosa fa? Mi porta a casa un gatto randagio che ha trovato per strada. E lo fa dormire con lui, lo coccola, gli parla e lo accarezza. Con me non lo fa più da anni. E questo non mi piace. Non va bene. Perché al gatto sì e a me no?

Sento nascere un sentimento d’odio verso quella bestia. Quell’esserino ha l’amore di Julien e io no. Perché? Che cosa ho fatto di male? Ora ti faccio vedere io di che cosa sono capace. Dove è la pistola? Ora ti acchiappo. Vedrai che cosa ti faccio… Bang.

Ecco. Così impari. Così, magari, Julien tornerà da me e mi offrirà il suo amore. Almeno, io lo spero. Del resto questo sacrificio l’ho fatto solo per te.