Il ciclo di mostre nasce con l’intento di approfondire l’opera di alcuni street artist contemporanei che, tracciando percorsi personali originali e innovativi, hanno aperto la strada a nuove direzioni di sviluppo per l’arte urbana.

La mostra principale, dedicata allo street artist italo-svizzero Andrea Ravo Mattoni, si inserisce in un nuovo ciclo espositivo dal titolo Street Art Ways che avrà tra i suoi protagonisti, nei mesi successivi, anche l’italiano Ozmo.

Ravo è noto per i suoi grandi murales realizzati con lo spray che replicano capolavori dell’arte classica. Dopo l’opera temporanea realizzata lo scorso luglio presso il Palazzo dei Congressi di Lugano in occasione del Long Lake Festival, questa mostra rappresenta in assoluto la sua prima esposizione in territorio svizzero.

Dal 16 settembre torna anche l’appuntamento con 51 steps, il format di capsule exhibition in salita, questa volta dedicato all’inventore della Op Art: Victor Vasarely. Sono sempre 51 i gradini da salire nel corso della visita alla mostra che condenserà una selezione di opere dell’artista ungherese.

Parallelamente alle mostre allestite presso i propri spazi, Artrust sarà, per il terzo anno consecutivo, tra gli espositori di WopArt, la fiera del disegno, delle opere su carta e di fotografia, che si terrà al Centro Esposizioni di Lugano dal 20 al 23 settembre 2018.