Fino al 25 agosto 2019 presso gli spazi della 9m2 gallery di Morcote sarà possibile visitare l’esposizione di arte collettiva dal titolo “La Ruggine”.

In questa collettiva ogni artista si esprime a suo modo: chi con oggetti e quindi il colore stesso prende il posto della ruggine vera e propria, chi con la fotografia. E quale miglior strumento per replicare la realtà e cogliere quei quadri che solo la ruggine sa creare?

Il soggetto di questa collettiva d’arte altro non è che un composto spontaneo costituito da vari ossidi di ferro idrati e carbonati basici di ferro, di colore bruno-rossiccio. La ruggine origina un fenomeno di corrosione dei materiali ferrosi, laddove l’ossidazione del ferro è favorita dalla presenza di ossigeno.

“Se oggi osserviamo un oggetto aggredito dalla ruggine e decidiamo di scattare una fotografia, tra qualche mese ciò che vedremo sarà ben diverso, il disegno e la forma saranno completamente diversi. La mostra vuol far riflettere lo spettatore su quanto effimero sia il mondo circostante: in continua mutazione, in costante sviluppo, e diciamolo pure, a volte anche volubile” spiega Katia Mandelli Ghidini artista e proprietaria della galleria.

Un’occhio di rispetto va sicuramente a questi artisti che hanno saputo individuare quadri astratti laddove esiste la ruggine o hanno utilizzato sapientemente i colori per simularne l’effetto.

Finissage e consueto caffè con artisti previsto per domenica 25 agosto dalle ore 16 alle ore 18.

L’esposizione è visitabile esclusivamente previo appuntamento. Mentre lo spazio espositivo è visibile 24h/24 7g/7 in Riva dal Garavell a Morcote.

Ulteriori info su www.9m2.gallery  – Catalogo disponibile in galleria