Sabato 6 aprile apertura serale straordinaria della Fondazione Ghisla Art Collection di Locarno in esclusiva per le tre rappresentazioni notturne dello spettacolo Choreus Numinis.

I danzatori della MOPS_DanceSyndrome si fanno anello di congiunzione fra il pubblico e i capolavori degli artisti Sam Francis, Cy Twombly, Jean-Michel Basquiat, Fernando Botero, Agostino Bonalumi e Alighiero Boetti. Lo spettacolo, che ha già riscosso un grande successo in occasione della sua première nel 2017, è nato da un lavoro di ricerca coreografico ed è direttamente ispirato e in risonanza alle opere in esposizione.

 “Guardarvi è una carezza per l’anima!”,Un’esperienza unica, immensa” sono alcuni tra i messaggi lasciati sul cartellone per dediche alla MOPS esposto per quell’occasione, tra i quali quello di Marina Carobbio, attuale Presidente del Consiglio nazionale svizzero: “Una grande emozione, un bellissimo spettacolo. Complimenti!”.

La creazione Choreus Numinis, curata e diretta da Ela Franscella, si iscrive nella serie di interventi artistici MOPS_Danza Culturale, tramite i quali la MOPS_DanceSyndrome, composta unicamente da danzatori con Sindrome di Down, porta la propria arte al di fuori degli spazi usuali della scena teatrale, accorciando la distanza tra pubblico e danzatori e creando così un contatto più intimo con lo spettatore.

Il pubblico sarà invitato a seguire un percorso sviluppato su cinque postazioni e della durata totale di 21 minuti, al termine del quale potrà inoltre visitare le mostre in corso.