Giunta alla 30. edizione, la rassegna Tra jazz e nuove musiche prodotta da Rete Due proporrà, anche in questa seconda parte, da febbraio a maggio, una serie di appassionanti concerti che alternano nomi di richiamo e musicisti da scoprire, ognuno con le proprie particolarità.

Due stelle assolute della scena internazionale, Michel Portal (venerdì 23 febbraio, all’Auditorio RSI) e Chick Corea (sabato 12 maggio al Cinema Teatro di Chiasso) apriranno e chiuderanno la serie dei concerti.

Michel Portal è tra i maggiori clarinettisti in attività, a suo agio nei mondi della musica classica, del jazz e della libera improvvisazione. Francese, una carriera lunghissima alle spalle con i più svariati progetti, si presenterà a Lugano con due suoi connazionali di belle speranze, il fisarmonicista Vincent Peirani e il sassofonista Emile Parisien, fra i maggiori giovani specialisti dei rispettivi strumenti.

Chick Corea non ha bisogno di particolari presentazioni. È al vertice del jazz moderno sin dagli esordi negli anni ’60: come caposcuola del piano acustico, come innovativo tastierista, come leader di trii e quartetti, nonché di gruppi quali Return to Forever, Elektric Band e recentemente Vigil. A Chiasso proporrà un recital in solitaria, una delle sue specialità.

Il sassofono, strumento principe del jazz, sarà pure in evidenza in questa serie di appuntamenti. Joshua Redman – ospite del giovane trio lussemburghese Reis-Demuth-Wiltgen (al Festival jazz di Chiasso, giovedì 8 marzo) e J.D. Allen con il suo trio (al Jazz in Bess di Lugano, venerdì 16 marzo) sono due tra i principali solisti americani della scena odierna; Robin Verheyen (che suonerà a Biasca venerdì 27 aprile con un trio USA di altissimo livello) è invece in prima fila tra i sassofonisti europei dell’ultima generazione. Completano il programma il trio di Pat Martino, maestro della chitarra jazz (al Teatro del Gatto di Ascona, lunedì 9 aprile), la Trucking Company del vulcanico batterista di Minneapolis Dave King (Studio 2 RSI a Besso, mercoledì 11 aprile) e l’ormai lanciatissima cantante Cécile McLorin Salvant (lunedì 7 maggio, di nuovo al Teatro del Gatto di Ascona), recentemente insignita per la seconda volta del Grammy Award per il jazz vocale.

Tra jazz e nuove musiche è la griffe di un’iniziativa trasversale, condivisa dalla RSI con enti, associazioni e organizzazioni che operano sul territorio della Svizzera italiana, nel segno di un interesse per un jazz in senso lato, ma anche per quelle musiche attuali in cui convergono elementi e caratteri che hanno fatto l’unicità della musica afro-americana: incontro, confronto, dialogo, sincretismo.

Maggiori informazioni e dettagli su tutti gli appuntamenti sul sito della rassegna www.rsi.ch/jazz