Passionale, Creativo, Social. In una parola 8emmezzo. Un progetto tanto semplice quanto geniale. Abbiamo chiesto proprio ai ragazzi di 8emmezzo di raccontarci cos’è.

Raccontateci chi siete? «Siamo un gruppo di amici Michele, Francesco, Giorgio e Sarah legati dalla passione per la pellicola, per i colori accesi, per le immagini sfocate e per le cose vecchie… insomma per i super8!»

Come funziona la 8emmezzo? «E’ semplicissimo. Chiunque abbia in casa, una vecchia bobina super8 o 8mm, può  portarcela. Noi ci occuperemo di restaurarla e  digitalizzarla, dopo di che l’archivieremo e in cambio, colui che ce l’ha portata, riceverà una copia gratuita in DVD  del materiale.  Queste pellicole entreranno a far parte del nostro archivio in modo che le vecchie immagini possano essere riutilizzate per nuovi progetti . Sul nostro sito www.8mmezzo.it potete trovare tutti i dettagli ».

Perché è importante conservare la memoria di un territorio? «Perché dietro i ricordi personali, impressi nei filmini di famiglia, come le immagini di un viaggio, di un compleanno o di un matrimonio, si nasconde un immenso patrimonio che rappresenta l’essenza stessa della comunità che vive in quel territorio. Luoghi che si sono trasformati, usanze che sono cambiate, una società che si è evoluta e tutte queste immagini una volta ritrovate è giusto che ritornino alla collettività attraverso la visibilità che gli viene offerta dal nostro progetto».