Domenica 7 ottobre 2018, ore 17.30 al Museo Vincenzo Vela – Una collaborazione RSI Rete Due – Museo Vincenzo Vela, nell’ambito del ciclo Tra jazz e nuove musiche 2018/19.

Per celebrare lo scultore e pittore Carl Burckhardt, cresciuto a Basilea, al Museo arriva il trio basilese Vein, formato dai gemelli Michael e Florian Arbenz e da Thomas Läns.

Il programma di attività collaterali intitolato Rel-azioni che accompagna la mostra in corso, Echi dall’antichità, dedicata all’artista Carl Burckhardt. Il Museo ospita infatti, un imperdibile concerto dei Vein – formato dai gemelli Michael e Florian Arbenz e da Thomas Lähns –, che condividono con Burckhardt le origini basilesi, l’internazionalità e una versatilità che qui si declina in una musica dalle sorprendenti variazioni melodiche. Secondo la stampa specializzata, i Vein sono «uno degli ensemble più esaltanti d’Europa».

In oltre dieci anni di attività, hanno tenuto centinaia di concerti in tutto il mondo e si sono guadagnati una notevole reputazione tra gli appassionati di jazz tanto per la varietà stilistica quanto per la bravura tecnica. Come afferma il critico musicale Maurizio Franco, la doppia formazione classica e jazzistica dei membri del trio «diventa il punto di partenza della loro musica, basata su originalità compositiva e su un ampio interplay che tende a bilanciare perfettamente il ruolo del tutto paritario dei tre musicisti. »

Il trio dei Vein si è costituito a Basilea dieci anni fa e ha pubblicato un album quasi ogni anno, inclusi due in collaborazione con il sassofonista Dave Liebman. Gli ultimi, The Chamber Music Effect e Plays Ravel, risentono fortemente della formazione e della militanza nella musica classica dei tre musicisti, ambito che fondono e coniugano con il jazz.