images

Il giardino della speranza. Flying Film Festival presenta Faretta. Raccontare la malattia con delicatezza e allo stesso tempo forza espressiva. Questa la sfida vinta da Antonello Faretta. La malattia è la sclerosi multipla, che consuma poco alla volta la capacità di movimento. Il regista ci accompagna così attraverso i passi, il muoversi del protagonista, mentre una voce fuori campo ci racconta emozioni, ci informa. Un racconto intimo, che sfocia in un grido di speranza. Dal bianco e nero al colore, in una dimensione temporale sospesa. Perché la malattia è sempre, è ovunque.

È la voce della fatica e della speranza di tanti malati, ma c’è anche poesia, una dimensione quasi onirica.

Riflessione pilotata che diventa però parte dell’osservatore, senti addosso la temperatura dell’acqua, ti pare di avere le gambe pesanti, quasi rigide e un calore improvviso ti conquista le guance. Una storia vera. Una storia di molti.

23 minuti di profondità umana

Regia: Antonello Faretta
Con: Marco Lopomo
Soggetto: Antonello Faretta
Sceneggiatura: Antonello Faretta
Musiche: Alan Vega, This Mortal Coil
Montaggio: Antonello Faretta
Fotografia: Antonello Faretta
Suono: Antonello Faretta
Produttore: Adriana Bruno