Spazio Li – venerdì 9 marzo alle 19:00 – serata sudamericana.

Con il romanzo Dolce come il cioccolato di Laura Esquivel (1989)

ci lasceremo guidare dai protagonisti Tita e Pedro nelle colorate passioni e nei variegati gusti e profumi messicani.

“La cipolla deve essere tritata fine fine. Suggerisco di metterne un pezzetto in testa per evitare la fastidiosa lacrimazione che si produce quando la si taglia. Il brutto di piangere tritando la cipolla non è il semplice fatto di piangere, ma è che, quando cominci, poi ti bruciano gli occhi e non smetti più. non so se sia già capitato anche a voi, ma a me certamente si. Una infinità di volte. La mamma diceva che era perché sono sensibile alla cipolla proprio come Tita, la mia prozia.” (pag. 11)

Assaggeremo: focaccine di Natale, brodo di coda di bue, fagioli alla tezcucana.

Siete pregati di annunciare la vostra presenza entro martedì 6 marzo, via mail a: spazioLI@ggarch.ch

Contributo alle spese: 10.- CHF