2,3 febbraio ’19   / 20:45 (do 17:00) – Teatro il Cortile, Viganello

Dieci come i comandamenti, i racconti colgono situazioni di vita che formano un quadro agghiacciante della Napoli d’oggi: da angolazioni tutte diverse disegnano una mappa del dolore, della violenza, delle assurde condizioni in cui una metropoli vive al limite dell’intollerabile. Scene veloci, ricche di dettagli, che raccontano fatti a volte atroci in una maniera calma, quasi ovattata, come a sottintendere che quei fatti non sono eccezionali ma normale amministrazione. L’eleganza di questi racconti ha perfino qualcosa di eccessivo, di imbarazzante, perché si potrebbe scambiare per indifferenza morale, dato che rappresenta il male e la crudeltà con uno stile plastico, con parole messe tutte al posto giusto. E invece lo stile oggettivo, “alto” per non dire prezioso, del libro gli dà potenza e capacità rappresentativa, fa sì che i fatti parlino da soli senza bisogno di commenti e di giudizi.

Il libro di Andrej Longo, pubblicato nel 2007 da Adelphi, ha ottenuto numerosi riconoscimenti tra i quali il premio Bagutta, il Premio Nazionale di Narrativa Bergamo e il premio Piero Chiara.

In una mini rassegna fatta di tre appuntamenti, Roberto Albin e Emanuele Santoro interpreteranno, sempre al Cortile, tutti i racconti dell’opera di Longo.

DIECI /parte prima   / 2-3 febbraio ‘19

DIECI /parte seconda   / 23-24 febbraio ‘19

DIECI /parte terza   /   16-17 marzo ‘19

Prenotazioni sms 0793372052 o info@ilcortile.ch