Sono Miranda: la regina della moda. Non c’è stoffa e non c’è taglio che io non conosca. So tutto e controllo tutto. È una vita che ci lavoro e sono stata educata a carpirne i segreti e le virtù. Questo mondo lo conosco alla perfezione e sono riuscita a farlo mio. Ma attenzione, questo non significa che possa adagiarmi sugli allori.

C’è sempre un’Andy qualsiasi che pensa di saperne più di me. Magari caruccia, intelligente e ambiziosa quanto basta. E che , magari, pensa di riuscire anche rubarmi l’ufficio. No cara, mi dispiace, questo è mio e non ho nessuna intenzione di lasciartelo. Devo comunque dire che ho apprezzato molto il fatto che tu non sia partita, prima della sfilata, per andare a trovare la tua amica in coma. Ecco, sono queste le cose giuste da fare. Avrei fatto anche io la stessa cosa alla tua età.  Ma poi ho capito che ti sei subito pentita. Ho visto l’umanità nei tuoi occhi. È proprio quella che ti fregherà.

Per arrivare dove sono io, ci saranno molte Emily da tenere a bada e da sopportare, ma è l’umanità la tua peggior nemica. Io sono riuscita a diventare la regina solamente perché non mi fregava di nulla e di nessuno. L’amore lasciamolo alle altre, cara Andy. È cosa sopravvalutata e ti fa perdere la testa senza aver nulla in cambio. Se dai retta all’amore, non riuscirai ad avere neanche un titolo su una copertina. Noi, invece, pensiamo alle cose serie: a scegliere i colori giusti per la prossima collezione primavera-estate. Che tutti stanno aspettando un mio cenno.

SHARE