diario d’artista. Linee e spazi, circuiti che si snodano, per andare e tornare da chissà dove e chissà quando. Il rosso. Il pensiero.