Carvina, cinema in crowdfunding. Ebbene si il Ticino ha il suo primo cortometraggio i cui produttori sono i ticinesi stessi. L’idea di Elena Aglaja Amadò, di poter produrre un cortometraggio attraverso il sostegno della gente comune, ha dato i suoi frutti e Carvina, questo il titolo del corto, è una realtà. La ricerca fondi è partita nella primavera 2014 con un video di presentazione del progetto sulla piattaforma svizzera 100 days.

Cento giorni per raggiungere un obiettivo e realizzare un sogno. Per Elena e i suoi colleghi il sogno era quello di dare vita a un cortometraggio per raccontare le illusioni e le disillusioni di un gruppo di giovani. Una finestra sulla crisi dei valori giovanili, un’occasione per riflettere sul senso della vita e sulle sfide che la quotidianità propone a noi tutti. Questi tre giovani la loro sfida l’hanno vinta e nei tempi previsti sono riusciti a raccogliere i 10’000 Fr. necessari a partire con le riprese.

La gente li ha seguiti con entusiasmo e il set, un bar del luganese, è stato per un giorno luogo di incontro tra sostenitori/produttori e gli attori del film. Nel cast due nomi di eccellenza, quello dell’attore Yor Milano e del giovane Salvatore Esposito uno dei protagonisti della serie Gomorra. Il cortometraggio è in fase di lavorazione, aspettiamo con interessa l’uscita di cui vi daremo notizia.