PREFAZIONE

Un storia a quattro mani. Il racconto di Lia e Shendra. Due voci, due immagini e una sola trama. Questo è il caleidoscopico viaggio di Shendra e Lia. Ogni settimana un capitolo da leggere e osservare. Una trama che si dirama puntata dopo puntata offrendo al lettore colpi di scena, riflessioni e spunti.

Il terzo capitolo di una serie a cui appassionarsi e che ci condurrà, prendendoci per mano, nella creatività di due giovani donne talentuose. Un appuntamento da mettere in agenda. Un viaggio che diventa avventura. Non perderti neppure una puntata!

CAPITOLO III

Dicevano fosse esplosa a nord in una zona industriale. Ma per saperlo abbiamo dovuto chiedere ovunque! Nessuno ne parlava, sembrava quasi non fosse mai successo!

Eppure era successo! Avevo la fotografia! Forse la follia aveva preso tutti quanti! Oppure era la bomba. Una bomba di follia!

Shendra

Dove ti ha spinto il dolore mia bambina, mia bambina di cera, ossa, vento e tempesta con il viso cinto (di  nuvole) e l’animo inquieto proteso sempre un po’ più in là oltre ogni frontiera (dell’azzurro?)

Si hanno bombe dentro (al petto) e tutto ribolle, scuote, esplode anche la periferia di Milano, la cui desolazione ricorda il nulla che ti fa paura. Il magazzino prende fuoco (sono le quattro del mattino) l’incendio è quasi un’alba.

Lia