Blues to Bop introduce una serie di appuntamenti durante l’anno dedicati alla musica blues e a tutto ciò che gli gravita attorno. Primo appuntamento delle “Sessions” mercoledì 11 marzo allo Studio Foce, con il Joscho Stephan Trio.

Blues to Bop, che con le sue 31 edizioni alle spalle è il più antico festival blues in Svizzera, scardina i limiti temporali del tradizionale evento di fine estate per proporre una programmazione musicale aggiuntiva che si sviluppa nel corso dell’anno. Con le “Blues to Bop Sessions” si intende accentuare e diversificare la valorizzazione del mondo blues e di tutto ciò che vi ruota attorno, dalla riscoperta della tradizione roots alle contaminazioni più sorprendenti. Una serie di appuntamenti eterogenei con artisti internazionali di rilievo, che mira a rafforzare la comunità di appassionati del genere, disegnando idealmente un sentiero musicale d’avvicinamento verso l’attesa 32esima edizione (27-30 agosto).

A inaugurare le Blues to Bop Sessions sarà la formazione tedesca Joscho Stephan Trio. Le loro radici affondano nella musica Gipsy Swing, lo stile nato negli anni ’30 grazie al leggendario Django Reinhardt. Joscho Stephan non ha semplicemente assorbito questa musica, ma la interpreta anche al massimo livello ed è attivamente impegnato ad accrescerne i confini. Nonostante la sua giovane età, si è fatto strada nel circolo dei migliori musicisti del genere attraverso sette album acclamati. Ha collaborato con artisti come Paquito de Rivera, James Carter, Charlie Mariano e Grady Tate e ha girato l’Australia con Martin Taylor e Tommy Emmanuel. Si è esibito con le sue band, da trio a quintetto, sui palchi più prestigiosi a livello internazionale.