imagesCome stavano i bambini in Italia alla fine della Seconda Guerra Mondiale? Con un filmato di una dozzina di minuti Luigi Comenicini lo ha voluto mostrare. Il cortometraggio, girato nel 1946 ha inaugurato ieri Castellinaria.

Un doveroso omaggio al padre di Pinocchio, ieri a Bellinzona rappresentato dalla nipote Luisa. Il racconto trasuda retorica – esplicitata da una moralistica voce off – che oggi appare abbastanza divertente. E non bisogna dimenticare, che mentre Comenicini girava questo corto, Rossellini metteva in scena (sempre con protagonisti i bambini) Sciuscià.

Oggi, tutti quanti, si ricordano quella pellicola che è tra le più importanti del Neorealismo. E la ragione è piuttosto ovvia. Questo Bambini in città resta comunque un documento storico e come tale ha un suo valore.

SHARE