La curatrice Anna Radaelli, ha ideato un progetto destinato agli artisti che aiuti non solo ad affrontare questo particolare momento della nostra vita ma anche a raccontare attraverso l’arte questo nuovo tempo dell’umanità.

Vi riportiamo di seguito il suo invito.

Stimati artisti,

vi contatto perché vorrei invitarvi a partecipare al progetto che sto portando avanti in questi giorni e che vedete nell’oggetto di questa email. 

Vorrei allargare la mia proposta a chi ha voglia di mettersi in gioco e collaborare a questo dialogo fra curatore ed artisti. Perchè abbiamo bisogno di riprenderci i nostri spazi e ridefinire il nostro lavoro senza le solite istituzioni.

In questi giorni in cui abbiamo un po’ di tempo per pensare e ripensarci, in cui le persone che scrivono nei social dicono sempre le stesse cose e, soprattutto, musei e gallerie sono chiuse, mi sono ricordata di quando, durante la guerra, il personale dell’Hermitage a San Pietroburgo ha continuato a descrivere i quadri davanti a delle cornici vuote, mentre le opere erano riposte al sicuro dal conflitto. Questo è il potere dell’arte: andare oltre e permetterci di, come diceva Dante nell’Inferno, “Uscire a riveder le stelle”.

Ecco, non voglio che l’emergenza ci porti a svalutare l’importanza della nostra eredità culturale, perché è solo coltivando Bellezza che potremo raccoglierne. Dunque, la mia proposta è la seguente: lavoriamo insieme a dei brevi video in cui l’artista (voi) descriverete un’opera (la sfumatura o un particolare di un’opera) con il cuore e con gli occhi d’artista, senza rivelarne il titolo o l’autore. Per me è fondamentale che il messaggio arrivi al cuore, parlando di corpo e spirito (vedete voi che canali usare), perché in questo momento non abbiamo bisogno a mio avviso di messaggi troppo cerebrali o difficili da interpretare. 

Dopotutto l’arte serve come canale.

 Basta 1-2 minuti di video per descrivere una sensazione, un dettaglio, davanti ad una cornice vuota. Sarà mia cura infine svelare l’opera e la vostra identità con dei video successivi.  Il video che vi invio è la primissima fase introduttiva, dopodiché posterò 2 contributi brevi ed un paio di contributi personali per artista, in questo modo:

ARTISTA 1.a con un filmato breve davanti ad una cornice vuota l’artista descriverà l’opera che al momento è significativa per la sua fase creativa, senza svelarne il titolo/autore, seguita da un filmato breve in cui io come curatrice svelo l’opera narrata dall’artista con una breve analisi e dei cenni storici;

                1.b con un filmato breve l’artista 1 presenta una sua opera nel suo studio, dopodiché io svelerò l’artista con dei cenni biografici e la visione di altre sue opere.

E così via con gli artisti che mi manderanno i loro contributi. Se decidete di partecipare ne parliamo insieme. Poi io cercherò con il vostro aiuto di inserire i video nei social per seminare bellezza fuori dai contesti istituzionali che al momento non mi interessano e sono in crisi (quindi no gallerie, no musei).

Tendenzialmente dedicherei una decina di giorni per ogni artista (per postare 4 video) e verranno inseriti in ordine di arrivo.

Penso questo sia un progetto che possa aiutarci a ripensare i nostri valori spirituali-artistici e credo che sarà un bel lavoro di dialogo e scoperta.

Vi invito a divulgare la proposta a chi potrebbe essere interessato e che ha alle spalle una formazione ed esperienza artistica di un certo spessore spirituale.

Per contattare Anna scrivile QUI