Un doppio appuntamento, domenica 30 giugno alle ore 11.00, con un grande nome della danza internazionale: il coreografo e danzatore svizzero Thomas Hauert e la sua Compagnia ZOO, che si pongono in dialogo sia con le opere di Vincenzo Vela, padrone di casa di cui si celebrerà nel maggio del 2020 il bicentenario della nascita, sia con l’attuale allestimento in corso (fino all’11 agosto), In-flore-scentia.

Una matinée ricca di emozioni e riflessioni grazie alle due performance di danza (Sweet)(Bitter) e Mono Duos che saranno presentate al Museo Vincenzo Vela e nel suo Parco, che richiamano e omaggiano l’allestimento in corso e la collezione permanente.

All’interno del Museo invece, Sarah Ludi, Federica Porello, Mat Voorter, Samantha van Wissen, danzatori della sua compagnia ZOO, occuperanno le sale creando, in relazione con lo spazio e il pubblico, Mono Duos, una performance che si è sviluppata da una precedente coreografia di Thomas Hauert dal titolo Mono, una pièce di gruppo per otto danzatori e un violista creata nel 2013. Il lavoro si crea in situ grazie alla complicità dello spazio e dei partecipanti, offrendo al pubblico un rapporto prossimo, quasi intimo, con i performer.