Domenica 18 novembre 2018, ore 18.00 – Actions – performance teatrale

Al Museo Vincenzo Vela, una performance teatrale innovativa e coinvolgente propone un’occasione di dialogo fra richiedenti l’asilo e rappresentanti istituzionali, politici, volontari, membri di associazioni. Attraverso testimonianze dirette, la messa in comune e lo scambio di disponibilità personali, Actions vuole contribuire concretamente a conoscenza e comprensione reciproche, allo scopo di favorire un’integrazione costruttiva.

Oggi viviamo in un contesto storico in cui i fenomeni migratori pongono inedite sfide e suscitano reazioni contrastanti sia in ambito politico-istituzionale sia a livello sociale. Fra diritto ed etica, istituzioni e associazionismo, razionalità ed emotività: un multiforme ventaglio di approcci e reazioni che oscilla fra curiosità e timore nel doversi confrontare con l’altro e il diverso. Quale realtà di frontiera, la regione più meridionale della Svizzera è da tempo confrontata con la complessità di questi eventi, una realtà che è al centro anche del servizio di mediazione culturale del Museo, che da tempo opera con migranti e rifugiati minorenni presenti sul territorio, identificando il museo come luogo di socialità, condivisione e apertura all’interculturalità.

In questo scenario, con l’auspicio di offrire alcuni spunti di riflessione e di suscitare qualche anche piccola, ma concreta soluzione, il Museo Vincenzo Vela ha voluto fortemente accogliere – (sostenendo la produzione locale del progetto sviluppato ad hoc per il Museo) – Actions una performance teatrale innovativa e coinvolgente, che verrà presentata domenica 18 novembre 2018, alle ore 18.00. Actions è un spettacolo di teatro-documentario, scritto da Nicolas Cilins, Yan Duyvendak e Nataly Sugnaux Hernandez, in cui si crea un’occasione di dialogo e confronto fra richiedenti l’asilo e attori che nella nostra regione sono di fatto confrontati agli interrogativi e alle questioni poste dagli attuali fenomeni migratori (rappresentanti di organismi istituzionali, politici, membri di associazioni preposte all’accoglienza e all’assistenza ai rifugiati, volontari).

Al termine della performance seguirà un momento conviviale e sarà offerto un rinfresco.