Piccola Compagnia della Magnolia in scena a Napoli a febbraio 2020

ENFANTS TERRIBLES_Carteggi d’Amore Eretico – 31 gen>2 feb – Sala Ichos – Via Principe di Sannicandro 32/A – San Giovanni a Teduccio (Napoli)

Enfants Terribles percorre amori leggendari che hanno illuminato il ‘900; amori che sono figli anzitutto del cercare nell’altro una luce, una fiamma di intelligenza, o di integrità, o di sconfinata passione per le cose del mondo. Con Enfants Terribles Magnolia propone l’ascolto – sonoro, materico, immersivo – di scambi epistolari tra maledetti amanti che sono stati anzitutto figure straordinarie della cultura e dell’arte del secolo scorso. Un tuffo profondo nei loro pensieri, voluttuosi, pericolosi e struggenti: pensieri d’amore, di suppliche, di lontananze forzate, di egoismi e reciproche offese, di atti di devozione incondizionata e di leggera follia creativa. I protagonisti dei carteggi sono tanti, di volta in volta cambiano a seconda del contesto che accoglie il reading, dei desideri degli attori, del pubblico, dell’atmosfera che si ricerca: Francis Scott Fitzgerald, Zelda Sayre Fiztegerald, Frida Kahlo, Pablo Neruda, Oscar Wilde, Pasolini, Virginia Woolf, Dino Campana, Sibilla Aleramo, Checov, Olga Knipper,… Un reading per voce e musica, con contaminazioni nelle sonorità elettroniche e anarchiche deviazioni verso atmosfere surrealiste.

MATER DEI_Concerto per Voce e Suono – 6>9 feb – Teatro Elicantropo – Vicolo Gerolomini 3 – Napoli

MATER DEI_Concerto per Voce e Suono Piccola Compagnia della Magnolia presenta al Teatro Elicantropo l’ultima creazione, MATER DEI, in una particolare versione concerto per voce e suono.
La performance vocale è creata al microfono da Giorgia Cerruti, in scena con Davide Giglio. Ad accompagnarli il sound designer e fonico Luca Martone. Composizione sonora originale di Guglielmo Diana. Il lavoro si basa sul testo inedito del drammaturgo contemporaneo Massimo Sgorbani. Libera variante sul tema del mito di Giove ed Europa, “Mater Dei” ha come protagonisti una madre e un figlio collocati in un tempo e in un luogo immaginari. Chi parla è la madre, vittima molti anni prima della violenza di un dio che, attratto dalla sua bellezza, è sceso sulla terra sotto sembianze animalesche e l’ha posseduta. La gravidanza, iperbolica e paradossale, genera ben tredici figli, tutti dotati dei paterni attributi divini, tranne l’ultimo. L’ultimo è forse un dio mancato, debole, troppo umano, o forse è la parte più antica di noi, quella pre-logica, è il mugghiare che precede il logos, è la verità che sta nelle cose, non nel loro nome. La madre ha dedicato la sua vita a nasconderlo e proteggerlo, ma ora qualcuno sta arrivando a prenderlo, qualcuno intenzionato a “correggere l’errore”. Nel tempo di questa attesa si svolge l’azione drammatica. Un flusso di parole laico, erotico, scandaloso, ipnotico, che oscilla tra la paura di regredire nel Caos e l’affermazione del Mito.

PRESENZE ERETICHE – Stage per Attori – 7>9 feb – h 10-17 – Teatro Elicantropo – Vicolo Gerolomini 3 – Napoli

Presenze Eretiche – Stage per Attori  percorso di tre giorni di studio volto a indagare il corpo scenico come vaso risonante; possiamo dire un medium disponibile ad essere attraversato?
L’attore che ha un occhio dentro di sé e uno fuori da sé, l’attore come subacqueo che scende di livello in livello nella propria interiorità, per restituire all’esterno uno sguardo condivisibile; l’attore come creatura “matematica” capace di innescare processi profondi; l’attore che crea una partitura originale con il proprio corpo e la propria voce e firma una personale presenza scenica; l’allenamento teso a ridurre la distanza di reazione tra sensazione ed impulso. Si tratta di “muscolarizzare” il sentimento e non l’emozione, catturando forze nell’aria e curando la relazione con l’ altro.

Piccola Compagnia della Magnolia è una compagnia teatrale fondata nel 2004 da Giorgia Cerruti e Davide Giglio; un gruppo permanente e indipendente riconosciuto per l’identità artistica potente e appartata. L’ensemble compie dal 2004 una rigorosa e appassionata indagine a cavallo tra codici teatrali e ricerca, affrontando con sguardo contemporaneo il proprio fare teatro, riappropriandosi dei classici o sperimentando negli ultimi lavori scritture originali e drammaturgie contemporanee. Magnolia crea i propri lavori attraverso una ricerca che trova il suo fulcro nell’attore e nella composizione dell’immagine.  I lavori della Compagnia sono distribuiti in Italia e all’estero (Francia, Svizzera, Ungheria, Macedonia, Polonia, Russia), presso numerosi festival e stagioni internazionali.

Per informazioni e costi: 348 8442070