Mercoledì 18 aprile – al Foce di Lugano – 20.30 

Quattro donne e storie diverse, uno scopo comune: ricordare. Darsi voce. Si incontrano in una sorta di limbo. Parlano di sé e di altre e della loro terra. È un universo immaginario. Realtà, ricordi, illusioni e gesti concreti si amalgamano per raccontare di queste voci a lungo rimaste mute. Da un lato una giornalista e anche scrittrice in lotta per il diritto di voto. Dall’altro un’artista forse disillusa, e poi c’è lei, l’eterea che è tutte le donne e l’orchestrante che unisce. Uno spazio di parole che dicono di un sé e di un’ essenza ancora da trovare, una storia da riscrivere.

Compagnia SuPerGiù Ideazione e regia: Sarah Flaadt Con: Margherita Coldesina, Piera Gianotti e Jasmin Mattei Musiche: Klaudia Klinzing Produzione: SuPerGiù Co-produzione: Ernst Göhner Stiftung, Jürg bürgi Stiftung, Museo della Civiltà Contadina Durata: 45′ Età: dai 9 anni

SHARE