LongLake Festival, che giunge quest’anno alla decima edizione, si appresta a scandire l’estate di Lugano attraverso un programma giornaliero destinato a cittadini e visitatori. Pur di fronte a importanti modifiche rispetto a quanto inizialmente previsto, il palinsesto di LongLake Festival si presenta ricco di stimoli e suggestioni, sviluppandosi in diverse location e garantendo la sicurezza degli spettatori, per godere appieno dell’intenso cartellone di spettacoli. Un programma tuttora in-progress, frutto del lavoro congiunto con numerosi partner.

Saranno circa 250 gli eventi, in gran parte gratuiti, proposti in ogni giorno dal 10 giugno al 30 agosto, per un totale di 82 giorni di programmazione.

Roberto Badaracco, capo Dicastero cultura sport ed eventi: “Da ormai quasi dieci anni LongLake Festival è l’anima degli appuntamenti estivi di Lugano, mettendo in relazione tutta la stagione degli eventi all’aperto. Malgrado le restrizioni imposte dal COVID-19 riusciamo a proporre, tramite la Divisione eventi e congressi, e tutti i partner e i promotori, un cartellone estivo piacevole ed accattivante, con l’obiettivo di far trascorrere momenti indimenticabili ai nostri cittadini e ai turisti, dopo i sacrifici degli scorsi mesi. Per Lugano essere presenti anche ora, in una forma diversa ma di certo non inferiore a livello qualitativo e di stimoli proposti, è di fondamentale importanza allo scopo di dare un segnale di vitalità e di voglia di riappropriarsi del territorio. Sarà sicuramente diverso ma forse per questo completamente nuovo: più intimità e raccoglimento, per tornare a vivere emozioni insieme e guardare al futuro con rinnovata positività.”

Claudio Chiapparino, Direttore Divisione eventi e congressi: “Anche nel particolare momento che stiamo vivendo, LongLake Lugano conserva una parte importante del suo programma diversificando le modalità di fruizione. Senza i grandi assembramenti generati dai festival tradizionali – 50 mila persone per il solo Buskers Festival lo scorso anno – LongLake continuerà a portare avanti la sua missione d’incontro e di scoperta, di divertimento e riflessione, di intrattenimento e cultura. Una nuova impostazione declinata in somma di eventi più raccolti e in diverse postazioni, sulla quale stiamo ancora lavorando insieme a tutti i numerosi partner coinvolti.”

A costituire l’ossatura centrale del programma di LongLake Festival 2020 saranno le proposte del Family, con spettacoli, laboratori e proiezioni per bambini, ragazzi e tutta la famiglia, gli Incontri con numerosi ospiti di rilievo, il Worl(d)s che presenterà un ricco palinsesto di conferenze, spettacoli teatrali e musicali, i Concerti che spazieranno dal blues al jazz passando per lo swing, un’intensa programmazione di Cinema, le installazioni di Urban Art e la musica d’autore della Classica con gli appuntamenti di Aulos e le tradizionali matinée.

Vi sarà spazio per una serie di incursioni creative firmate dai festival che quest’anno non avranno luogo nella loro forma abituale. La Quairmesse, Buskers Festival Lugano, ROAM Festival e Blues to Bop proporranno infatti una serie di serate per rivivere, in una modalità inedita, le emozioni delle loro serate sotto le stelle.

Da metà luglio si tornerà a vivere la cultura anche al LAC con un’inedita programmazione estiva. LAC en plein air accoglierà in Agorà fino a inizio settembre un ricco calendario di eventi serali gratuiti all’aperto, allestito dal centro culturale in collaborazione con l’Orchestra della Svizzera italiana,
LuganoMusica e Museo d’arte della Svizzera italiana, con incontri, letture, performance e concerti. La rassegna, in fase di allestimento, verrà comunicata nel corso del mese di giugno.