Domenica 5 febbraio 2017 – ore 16.00 – Teatro Sociale di Bellinzona – Ho un lupo nella pancia

Cibarsi non è solo un bisogno primario. Per noi umani è uno dei luoghi più importanti della relazione con chi ci sta intorno, luogo in cui prendono forma le nostre paure ed i nostri desideri. Protagonista è Bianco, un bambino che non mangia mai… beve soltanto. La storia porta all’estremo e oltre il limite del verosimile atteggiamenti, situazioni e tensioni proprie della relazione col cibo per arrivare a trattare metaforicamente di questioni che ci riguardano da vicino. La storia si fa così archetipo del bisogno di ogni bambino di trovare nel cibo non solo la possibilità di nutrirsi, ma un’occasione per ricevere cura e attenzione: amore. Attraverso il tema dell’alimentazione vengono così narrati alcuni passaggi tipici dell’età dello sviluppo e sottolineata l’importanza relazionale del cibo con particolare riferimento al rapporto fra adulto e bambino. La richiesta di cibo, così come il suo rifiuto, è una delle modalità con la quale i bambini, ma non solo, cercano di comunicare i propri bisogni, ansie e paure.

testo e regia: Valeria Raimondi e Enrico Castellani
con: Carlo Presotto, Matteo Balbo e Pierangelo Bordignon
scene, costumi e registrazioni audio: Babilonia Teatri
produzione: La Piccionaia – Centro Produzione Teatrale, 2015
età consigliata: dai 5 anni e per tutti

I biglietti per questo appuntamento della rassegna “Primi applausi” del cartellone del Teatro Sociale sono ottenibili da subito presso l’Ufficio Turistico Bellinzona (tel. 091 825 48 18), sul sito www.ticketcorner.ch e presso tutti i punti vendita Ticketcorner.

SHARE