Al Teatro Foce, alle ore  21 è in scena Traumboy il 6 ottobre.

Daniel è un operaio del sesso. Nella performance parla delle sue esperienze come prostituto. Senza vergogna e onestamente. Racconta le ragioni che lo hanno portato a scegliere questa professione, descrive i suoi clienti e i loro desideri. Il pubblico incontra un giovane uomo che si prostituisce. Avere rapporti sessuali con sconosciuti per denaro è ancora considerato un tabù. Traumboy  interroga la doppia morale della nostra società capitalistica e ipersessualizzata. Il corpo del performer si trasforma in una superficie dove proiettare  paure, fantasie e contraddizioni.

Vietato ai minori di 18 anni. I contenuti potrebbero urtare la sensibilità degli spettatori.

Concetto e performance Daniel Hellmann – Drammaturgia Wilma Renfordt – Occio esterno Ivan Blagajcevic – Scene e costumi Theres Indermaur – Sound e musica Leo Hofmann – Luci Gioia Scanzi 

SHARE