Una prima assoluta in arrivo al FIT, si tratta di Otholites di Crile e Lorena Dozio, che abdrà in scena al Teatrostudio del LAC il 30 settembre e il 1 ottobre prossimi alle ore 19.00. 

«Otholites s’ispira alla lingua degli uccelli e dei linguaggi fischiati praticati in diverse parti del mondo. Investigando la relazione all’aria, al suono e all’altro attraverso il fischio, i corpi diventano strumenti musicali e trasmettitori di codice. La pressione dell’aria come appoggio nello spazio, induce al sollevamento e all’elevazione sfidando la forza di gravità. Come ci si orienta nel mondo? Attraverso quali traiettorie, quali incontri e su che piani di realtà? I quattro corpi-sensori generano delle costellazioni effimere su diversi piani guidati dagli otoliti, cristalli nell’orecchio interno che partecipano all’equilibrio e all’orientamento nello spazio».

concetto, coreografia e dispositivo Lorena Dozio – composizione musicale e dispositivo Carlo Ciceri – con Aniol Busquets, Sévérine Bauvais, Lorena Dozio e Edouard Pelleray – accompagnamento drammaturgico Stefano Tomassini – produzione CRILE – produzione delegata Bagacera.

coproduzione e residenza LAC – LuganoInScena (Lugano); Centre National de la Danse – CND nell’ambito della Résidence Augmentée (Pantin); Point Ephémère (Paris); Dampfzentrale (Berne); Tanz Haus (Zürich); Théâtre des Sévélins (Lausanne)

con il sostegno di RESO/Fondo dei programmatori (CH); Pro Helvetia; Repubblica e Cantone Ticino/Fondo Swisslos (CH); Borsa SSA per la scrittura coreografica 2016

in collaborazione con la rassegna Home e FIT Festival

Prezzo unico FR . 30.- / FR 20.- (fino a 20 anni)

SHARE