L’Italia dei Visionari: A Como i cittadini scelgono gli spettacoli da portare in città!
Sono 284 i progetti arrivati da tutta Italia in risposta alla seconda edizione del bando L’ITALIA DEI VISIONARI, ideato da CapoTrave / Kilowatt nell’ambito  del  progetto  europeo  “Be SpectACTive!”  (Sansepolcro – AR), in collaborazione con Artificio (Como), Festival Le Città Visibili (Rimini), ACS Abruzzo Circuito Spettacolo (Teramo), Nuovo  Teatro  Faraggiana (Novara), Pilar  Ternera/Nuovo Teatro delle Commedie (Livorno).

Il bando, destinato ai singoli artisti e alle compagnie emergenti e indipendenti che operano professionalmente nel teatro contemporaneo, nella danza e nella performing art, uno dei pochi che  non pone i consueti limiti anagrafici, ha portato alla formazione, in ognuna delle sei città coinvolte nel progetto, di un gruppo di spettatori locali, cittadini appassionati di teatro e di danza detti “I Visionari”, incaricati di visionare tutti i materiali video pervenuti. Si è trattato di 300 cittadini coinvolti, nello specifico il gruppo dei Visionari di Rimini era composto da 65 persone, 30 a Como, 31 a Sansepolcro, 72 a Livorno, 40 a Teramo, 65 a Novara.
Nelle specifico le 30 repliche messe in palio attraverso il bando sono così suddivise: 9 spettacoli a Kilowatt Festival Sansepolcro, 5 ad Artificio Como, 1 a Le Città Visibili Rimini, 6 presso il Teatro Comunale di Teramo, 8 al Teatro Civico Faraggiana di Novara, 1 al Little Bit Festival di Livorno.

Il centro culturale Artificio è stata la seconda realtà italiana ad adottare questa modalità di partecipazione del pubblico, formando gruppi di cittadini che durante l’anno si sono trovati a visionare i video di spettacoli teatrali. Un momento di forte socialità e di avvinamento ai linguaggi teatrali.
Questa è la terza edizione della rassegna Teatro Off Artificio e quest’anno il progetto è diventato di rilievo nazionale, condiviso in altre 6 città italiane, e sostenuto anche dal Ministero dei beni e le attività culturali.

I 30 Visionari di Como hanno scelto come vincitori “Santomauro Subito” di Stefano Santomauro, “Leonardo, diverso da chi?”  della compagnia Il Giardino Delle Ore, “Il cielo è cosa nostra – La vera storia di Osso, Mastrosso e Carcagnosso”  della compagnia The Ghepards, “Charlie Chaplin Storia di un uomo” di Associazione Teatrale Viaggi&Miraggi,  “In ogni caso nessun rimorso” di Borgobonò.
Gli spettacoli selezionati saranno ospitati nella prossima stagione a Como grazie alla collaborazione con il Teatro Sociale di Como e il Teatro San Teodoro di Cantù.

SHARE