Di Nicola Mazzi

Il piano per sedurre Axelle non funziona. Il giro in moto non basta e lei si accorge che il ragazzo non ha il carattere deciso che si aspettava. È delusa. Ma succede qualcosa di inaspettato e la situazione cambia. L’happy end sembra perciò più vicino per i due. La camera a spalla con i primi piani nervosi dei protagonisti rende abbastanza bene le esitazioni, le speranze e le frustrazioni. Ma è tutto qui. Nulla di particolarmente originale.

Voto: 4,5


Di Roberta Nicolò

Una storia comune. Si piacciono, hanno delle aspettative, si scoprono e alla fine si piacciono ancora. Ma i personaggi sono ben disegnati, sono veri e si colgono in loro i tratti significativi delle storie personali e del carattere. Freschi nella loro semplicità.

In 15 minuti un inizio, e ti vien voglia di sapere come va a finire.

Voto 4.5


Regia: Tristan Aymon
Sceneggiatura: Tristan Ayomon
Fotografia: Bastien Bösiger
Montaggio: Myriam Rachmuth

SHARE