Di Nicola Mazzi

Un uomo nero e una donna bianca vagano tra bunker e foreste. Tra la civiltà e la natura. Sono ai margini della società e cercano di tirare avanti, nella noia che li attanaglia. Lo stesso stato d’animo che abbiamo avuto guardando questo corto. Se si voleva far qualcosa di originale e fuori dagli schemi, bastava guardare un corto di 50 anni or sono realizzato da Edgar Reitz e passato qui a Locarno. Molto più moderno e attuale. Purtroppo, non ci vien voglia di riguardarlo una seconda volta. Il Ticino esce ancora sconfitto rispetto ad altre produzioni nazionali.

Voto 3


Di Roberta Nicolò

L’apatia è un tema attuale e antico allo stesso tempo. L’apatia di un centro d’accoglienza la possiamo ben immaginare. Due mondi che si incontrano e forse non si comprendono.

18 minuti che non ti passano mai.

Voto 3


Regia: Tommaso Donati
Sceneggiatura: Tommaso Donati
Fotografia: Tommaso Donati
Montaggio:  Tommaso Donati

SHARE