Anna von Hausswolff Gothic songwriter (SE) – VENERDÌ 28 APRILE 2017 ORE 21:30 STUDIO FOCE

Anna von Hausswolff è una talentuosa organista e cantante svedese. China sul sintetizzatore, i capelli biondi a ricoprirle il volto, la Hausswolff evoca sonorità scure come delle nuvole cariche di pioggia, squarciate dagli acuti come fossero dei lampi. Una forza della natura, bella e temibile, pura e tenebrosa. L’enigma di come da un corpo così apparentemente docile e minuto possa sprigionarsi una simile carica ed energia, come un ruscello che improvvisamente si fa cascata, è ancora irrisolto. Qualcosa di mistico deve succedere sul palco tutte le volte che Anna von Hausswolff impugna il microfono e mette mano sulla tastiera del sintetizzatore/organo.

Dopo aver pubblicato alla fine del 2015 l’apocalittico e magnifico album “The Miraculous” che ha ricevuto l’unanime plauso della critica, Anna von Hausswolff inizia il 2016 annunciando una serie di date in Europa. “The Miraculous” (su etichetta City Slang) è un album magico, pieno di mistero, fortemente influenzato dai paesaggi della sua terra d’origine: la Svezia. Un album nel quale il suono è arricchito dall’utilizzo del colossale organo a canne (ben 9000!) di Piteå, località nel nord della Svezia. L’inusuale suono del magnifico strumento, insieme a carillon, vibrafoni, percussioni e chitarre, viene descritto dalla stessa von Hausswolff come “a screaming bird sound” prodotto da “pipes half covered in water”. Su tutto si erge la splendida voce dell’artista, ora carezzevole e suadente, ora potente e inquietante.

SHARE